Domande e risposte

Canone concordato

È un canone di locazione previsto della Legge 431/98 che non si basa sull' incontro tra la domanda e l' offerta ma che si determina su parametri tecnico estimativi fissati dagli Accordi Territoriali che, prevede nei comuni ad "alta tensione abitativa", importanti agevolazioni fiscali per il locatore. Spesso il guadagno netto è maggiore di quello di un contratto tradizionale perché questi contratti prevedono riduzioni fiscali importanti ed anche un' agevolazione dell' IMU.

Può valutare questo tipo di locazione chi affitta un alloggio (definizione urbanistica) con eventuali relative pertinenze (cantina/e, autorimessa/e, posto/i auto, giardino, ecc.) ad un inquilino persona fisica, purché gli immobili siano situati in un comune ad alta tensione abitativa. E' possibile sottoscrivere un contratto di locazione anche in altri comuni ma non si ha diritto ad alcuna agevolazione fiscale specifica.

Per esempio con questo tipo di contratto Legge 431/98 art.2, comma 3 (canone concordato), la cedolare secca applicabile è del 10% sul canone annuo di locazione al posto del 21% oppure si ha diritto ad una riduzione fiscale del 30% al fine della determinazione della base IRPEF ed un' aliquota IMU relativa più bassa rispetto a quella ordinaria di cui, per il 2016, la Finanziaria ha già confermato un' ulteriore riduzione del 25% dell'; aliquota al fine della determinazione di una minore Imposta.

Questi contratti hanno una durata minima di anni 3 + anni 2 ed è possibile stipulare anche durate diverse, da valutare, comune per comune, in base agli accordi territoriali specifici sottoscritti tra le Associazioni di categoria ed il Comune. Le durate alternative potrebbero essere anni 4 + anni 2, anni 5 + anni 2, anni 6 + anni 2, ecc. La caratteristica principale è la durata di soli anni 2 per la seconda decorrenza contrattuale. Maggiore sarà la durata, maggiore sarà il canone di locazione annuo massimo ammissibile applicabile per ottenere il maggior guadagno possibile.

Comprende il servizio previsto dal pacchetto standard oltre alla nostra puntuale rilevazione della superficie convenzionale da planimetria catastale, quotata, da recuperare a nostra cura e spese a seguito di autorizzazione specifica concessa dal richiedente il servizio. E' previsto inoltre una piccola relazione fiscale a chiarimento dei vantaggi fiscali relativi comprensivo delle indicazioni per l' IMU agevolata.

Il servizio comprende l' elaborazione personalizzata del calcolo ai fini di determinare il canone massimo canone di locazione ammissibile applicando i criteri dei specifici accordi territoriali del comune dove si trovano gli immobili (alloggio e relative pertinenze, se locate insieme all' alloggio) al fine di ottenere anche un' imposta sui redditi da locazione agevolata rispetto alla locazione ordinaria oltre ad una riduzione dell' IMU.

Vi invitiamo a consultare la dettagliata informativa che abbiamo predisposto.

Registrazione contratti di locazione

Ufficio: Selezionare l'Ufficio Territoriale ove si voglia registrare il contratto. Il contratto di locazione può essere registrato presso qualsiasi ufficio territoriale dell'Agenzia delle Entrate. Ove non specificato il contratto di locazione sarà registrato presso l'Ufficio Territoriale di competenza territoriale degli immobili. Contratto 1) Descrizione: inserire un nome da attribuire al file 2) Data di stipula: la data in cui viene sottoscritto il contatto di locazione 3) Durata di decorrenza: la data in cui inizia il contratto di locazione 4) Data di prima scadenza: la data in cui ricade la prima scadenza del contratto 5) Numero di copie: indicare il numero di copie firmate in originale del contratto di locazione 6) Tipologia: indicare la tipologia del contratto di locazione 7) Canone di locazione: indicare il canone di locazione annuale. Qualora il contratto abbia una durata inferiore all'anno, indicare il canone totale riferito al periodo di locazione. Il canone va indicato per intero indipendentemente da eventuali quote di comproprietà 8) Pagamento intera durata: selezionare solamente se si opta per il pagamento dell'imposta di registro per tutta la durata contrattuale 9) Canone a scalare o crescente: selezionare nel caso in cui viene concordato una canone diverso per una o piu' annualità. In questo caso inserire solamente il canone di locazione concordato per la prima annualità. Cedolare 1) - 2) Indicare il codice fiscale del locatore o dei locatori che intendono optare per la cedolare secca. Garanzie indicare, ove presente, la tipologia di fideiussione, l'importo della garanzia ed il codice fiscale o partita iva del garante o dei garanti Documenti obbligatori: Al fine di procedere ad una corretta evasione della pratica allegare la seguente documentazione che dovrà essere scansionato in formato pdfa o tif e ben leggibile: 1) contratto di locazione con allegato APE / ACE 2) carta d'identità e tesserino fiscale in corso di validità di colui che richiede la registrazione e dei locatori 3) delega all'autorizzazione di addebito in conto corrente, ove non si opti per la cedolare secca 4) visura catastale degli immobili oggetto di locazione. Ove non disponibile si possono richiedere le visure catastali direttamente tramite il sito attraverso l'apposito servizio in home page Documenti facoltativi: 1) Mappe, planimetrie disegni 2) Ricevute, quietanze 3) Scritture private ed inventari L'evenuale allegazione della documentazione facoltativa comporterà un conteggio differenziato dell'imposta di registro, che sarà comunicato tramite email per la conferma prima dell'evasione della pratica. Note: eventuali comunicazioni

Registrazione contratti - adempimenti successivi

Non ci sono Domande e risposte pubblicati per questa categoria informativa.

Gestione affitto

A TUTTI i proprietari di immobili che non hanno tempo di seguire i loro interessi direttamente e preferiscono avvalersi di un servizio qualificato e professionale che garantisce loro il non aver trascurato alcun dettaglio. A TUTTI i locatori che preferiscono, anche per deferenza, non tenere direttamente il rapporto con il loro inquilino o che preferiscono affidarlo a professionstii del settore per evitare considerazioni soggettive o obbligate. A TUTTI....

1) consulenza contrattuale e fiscale 2) redazione contrattuale, assistenza alla sottoscrizione, adempimenti per registrazione del contratto. 3) osservanza delle scadenze contrattuali, invio avvisi di pagamento ai conduttori. 4) provvedere, ove previsto, all'adeguamento del canone di locazione all' indice Istat ed agli adempimenti necessari per il versamento dell' Imposta di registro, ove dovuta. 5) ripartizione delle spese condominiali fra locatore e conduttore a seguito di presentazione di bilancio a preventivo e consuntivo con allegazione rendiconto. 6) ricordare al locatore le scadenze contrattuali al fine di valutare un eventuale rinegoziazione del contratto o per l’ invio della disdetta per finita locazione. 7) provvedere alla comunicazione per risoluzione, proroga, passaggio in CEDOLARE SECCA o ritorno al regime IRPEF. Nei casi dove non è possibile provvedere tramite servizio telematico, spedizione della documentazione necessaria al cliente che potrà provvedere direttamente agli adempimenti necessari nell’ Ufficio territorialmente competente.

Carrello

0

Non hai prodotti o servizi nel carrello.